7 giorni di notizie su auto elettriche, innovazione, mobilità: 6 – 12 dicembre

LA NOTIZIA PIÙ LETTA QUESTA SETTIMANA SU AUTO21:

“Il separatore QuantumScape avvicina la cella al litio metallico”
(9 dicembre)
Entro metà decade pronte le prime batterie solid state con quasi il 50% di densità volumetrica in più e una vera predisposizione nativa alla ricarica ultra-veloce senza rischi
— Le notizie che arrivano dritte dalla California, appaiono una sorta di manna per quelli come Frank Blome (che a Salzgitter si trova a guidare Volkswagen Group Components) e per manager e ingegneri che come lui stanno cercando di assicurarsi celle sempre più performanti e abbordabili per le batterie delle auto elettriche del prossimo futuro.
A poche settimane dall’ingresso in borsa, Quantumscape è venuta allo scoperto sui dati ottenuti nei test dalle sue celle solid state. La startup diretta da Jagdeep Singh prevede di portare sulle strade nel 2024/25 batterie equipaggiate coi nuovi separatori solid state in materiale ceramico e flessibile sviluppato a partire dal 2015 che, ha tenuto a sottolineare nel corso del webinar di ieri sera, “avranno prezzi analoghi a quelli dei separatori polimerici convenzionali”.

QUESTA SETTIMANA CI È PIACIUTO SCRIVERE:

7 giorni di notizie su auto elettriche, innovazione, mobilità: 6 – 12 dicembre
Secondo il sito specializzato tedesco Edison la richiesta per il nuovo Mokka-e a pochi giorni dall’apertura degli ordini è schizzata molto velocemente verso l’alto, in particolare in Germania ma anche in Francia ed in altri paesi. (credito foto: ufficio stampa Opel AG)

“Tutto esaurito (o quasi) per l’Opel Mokka-e”
(7 dicembre)
Il SUV compatto in Germania vicino al record di primo modello elettrico del segmento B a esaurire lo stock di ordini, un trimestre prima del debutto nelle concessionarie
— 
I primi Mokka-e usciranno dalle concessionarie Opel solo a primavera, ma l’apertura dei libri degli ordini avvenuta in Europa da settembre ha già ricevuto un riscontro così travolgente che sono numerose le varianti del SUV elettrico medio già caratterizzate dal “cartello” esaurito fino a settembre del 2021.

QUESTA SETTIMANA CI È PIACIUTO LEGGERE:

Cruise ha iniziato a far circolare a San Francisco i primi cinque di molti futuri robotaxi basati su Chevrolet Bolt, ora privi di guidatore a supervisionare i sistemi di guida autonoma avanzati. Si tratta della quinta azienda in California a ricevere questi permessi, ma per ora è la sola a misurarsi col complicato traffico della Baia. Mercoledì scorso ha anche diffuso un video di due minuti e mezzo che tratteggia l’atmosfera dei test in corso. (credito immagine: blog Cruise via Medium.

“Cruise sends driverless cars out, releases video of it to the public”
(Detroit Free Press)
Cruise LLC has truly self-driving cars — no safety driver — on the streets of San Francisco.

Credito foto di apertura: ufficio stampa QuantumScape