Per la Nissan Leaf MY20 prezzi 2021 a partire da €21.800

La casa giapponese arricchisce Leaf MY20 di tecnologie di connettività e sicurezza e lancia una politica dei prezzi più competitiva per il modello decano della mobilità elettrica

A pochi giorni di distanza dal decimo compleanno, per Leaf arriva il momento di anticipare le caratteristiche principali del Model Year 2020, in arrivo nelle concessionarie Nissan da gennaio 2021. Formalmente non sembra del tutto logico lo sfalsamento di date, ma occorre ricordare che per l’impostazione mentale e commerciale giapponese l’anno fiscale (che in realtà deriva da quello agricolo) finisce a inizio primavera 2021, quindi per il giapponese-tipo a gennaio saremo ancora nel 2020.

Come spiega la nota stampa Nissan la nuova versione della vettura costruita a Sunderland sarà ancora più tecnologica, ridefinendo gli standard per la mobilità a zero emissioni per il primo modello elettrico con numeri da mercato di massa. La guida elettrica diventa pertanto ancora più connessa e sicura con dotazioni all’avanguardia come il sistema In-Car Wi-Fi, il sistema intelligente di avviso e intervento angolo cieco, oltre che lo specchietto retrovisore intelligente con retrocamera a colori.

La nuova versione della Leaf a partire da giugno 2021 sarà infatti il primo veicolo elettrico della marca di Yokohama a proporre in opzione i nuovi servizi hotspot In-Car Wi-Fi forniti dall’operatore telefonico europeo Orange, con quattro possibili piani di attivazione che offrono la piena copertura in autostrada e navigazione affidabile anche ad alto traffico dati.

La navigazione e il download veloce permetteranno alla clientela l’accesso costante a documenti e file in qualsiasi luogo ci si trovi. Per i passeggeri o tutta la famiglia, specie i più piccoli, la stessa tecnologia offrirà lo streaming video da intrattenimento durante i viaggi.

La Nissan Leaf MY20 dispone del Sistema Intelligente di avviso e intervento angolo cieco, di serie sia nelle versioni con batteria di capacità da 40 che da 62 kWh. Il dispositivo ADAS attiva automaticamente i freni per riportare il veicolo in carreggiata quando rileva una situazione di potenziale pericolo.

La versione Tekna aggiunge anche lo specchietto retrovisore smart con retrocamera a colori, che garantisce al guidatore una sorta di visuale ad ampio spettro per mezzo del display LCD integrato nello specchietto retrovisore. Le immagini in formato digitale sono trasmesse da una telecamera ad alta risoluzione installata nel retro del veicolo.

Altra novità in termini di tecnologia sono le funzioni di gestione e monitoraggio incluse nell’app per smartphone NissanConnect Services. Oltre alla possibilità di controllare la ricarica della batteria e la climatizzazione da remoto, i proprietari di Leaf potranno aprire e chiudere le porte da remoto con i dispositivi mobili e impostare delle notifiche smart relative ai limiti di velocità e al controllo dei movimenti entro una determinata area di utilizzo.

Nella nuova versione, l’auto si colloca con prezzi ancora più interessanti, sia come listino che tenendo conto dei prezzi reali alla clientela. Usufruendo della più elevata fascia degli incentivi, la Leaf MY20 con batteria da 40 kWh di capacità e allestimento Acenta al netto del contributo Nissan e degli incentivi statali (€13.500 tra gli uni e gli altri) è disponibile a partire da €21.800 o €159€ con formula di acquisto Intelligent Buy.

I prezzi e la dotazione accresciuta sembrano la formula con cui la casa giapponese intende colmare il tempo che manca all’arrivo del (probabile) prossimo best seller elettrico: il crossover Ariya atteso per l’inizio estate del prossimo anno.

Negli scorsi mesi Leaf ha mantenuto livelli di vendite sostanziali: secondo i dati UNRAE dopo 11 mesi del 2020 1.073 immatricolazioni contro le 1.211 dello stesso periodo 2019. Ma nel frattempo rispetto al 2019 il mercato è esploso, e se le consegne dell’iconico modello elettrico sono rimaste vicine a quelle passate il mercato nel complesso ha preso il volo passando da circa 9.000 immatricolazioni da gennaio a novembre 2019 alle oltre 25.000 di quest’anno su undici mesi, mentre la concorrenza ha beneficiato maggiormente del boom rispetto all’auto decana della mobilità elettrica globale.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Nissan Italia