Raddoppia la potenza di ricarica AC sulla E-Tron 55

Audi porta la potenza di ricarica corrente alternata a 22 kW su E-tron 55 quattro e Sportback, nel 2021 il nuovo caricatore imbarcato disponibile anche sulle versioni 50

Quando si tratta di auto elettriche si parla e si scrive spesso di traguardi del prossimo futuro: batterie allo stato solido, autonomia di 1.000 chilometri. Ma chi usa già i veicoli al 100% elettrici è spesso orientato a risolvere problemi strettamente pratici, e all’uso di tutti i giorni sono relative notizie recenti di case premium come Mercedes-Benz e Audi.

Mercedes la settimana scorsa ha aggiornato il SUV EQC con un caricatore da 11 kW per ricaricare la batteria da 80 kWh dal 10 al 100% della capacità in 7 ore e mezzo rispetto alle 11 necessarie col precedente caricatore di bordo da 7,4 kW che era lo standard sui modelli usciti finora.

Ora le Audi E-tron 55 quattro e Sportback 55 quattro portano al debutto la ricarica a corrente alternata a 22 kW, senza toccare la possibilità di rifornire in corrente continua a 150 kW. E il nuovo sistema di ricarica E-tron charging system connect dispone di funzioni intelligenti come la registrazione dei consumi in base alle fasce orarie in cui l’energia è più conveniente e la possibilità di integrazione con l’impianto fotovoltaico domestico.

Le mosse dei marchi premium sono una conferma indiretta di quanto avesse avuto l’occhio lungo Renault sulla praticità e comodità della ricarica casalinga o presso le postazioni pubbliche accelerate: grazie ai caricatori Caméléon le Zoe hanno sempre avuto la possibilità di caricare a 22 kW in corrente alternata. La versione Q90 ormai uscita dalla gamma poteva arrivare addirittura a 43 kW: un valore questo in effetti reso superfluo oggi che si comincia a disporre con più facilità di colonnine in corrente continua da 50 kW o più.

Nel caso dei SUV elettrici Audi, che in ricarica DC arrivano a potenze fino a 150 kW, questo significa che in meno di mezz’ora sarà possibile ripristinare l’80% dell’energia delle celle della batteria. A iniziare dalle E-tron 55 quattro e dalla variante Sportback, Audi propone un secondo caricatore imbarcato (collocato alle spalle del radiatore anteriore) che consente di elevare da 11 a 22 kW la potenza massima di ricarica AC.

In questo caso i tempi di rifornimento presso le postazioni pubbliche più diffuse si dimezzano: sarà possibile dotarsi dell’energia necessaria per 100 chilometri di autonomia in meno di un’ora. Audi prevede nel corso del 2021 di estendere questa opzione anche alle varianti 50 quattro ed S.

E per quanto riguarda la ricarica domestica, ancora la più popolare in Italia in base ai dati dell’ultimo Smart Mobility Report pubblicato dal Politecnico di Milano, l’E-tron charging system connect nasce per operare con potenze fino a 22 kW in AC, garantendo in circa quattro ore il rifornimento integrale della batteria con capacità lorda 95 kWh dell’Audi E-tron 55 quattro e della Sportback 55 quattro.

Come precisa la nota stampa dell’importatore italiano il sistema “si avvale di un’unità di comando con display touch LED da 5 pollici e di un supporto a parete. Il collegamento in rete mediante Wi-Fi ne consente il controllo mediante l’app myAudi e l’aggiornamento over-the-air. Perché la nuova tecnologia di ricarica domestica operi al meglio, Audi raccomanda un collegamento trifase da 400 Volt”.

Un aspetto interessante del sistema riguarda l’integrazione con un eventuale impianto fotovoltaico domestico: “l’auto può utilizzare in modo preferenziale la corrente autoprodotta; in questo caso, il sistema integra nella programmazione della ricarica anche gli orari in cui è previsto un maggiore irraggiamento solare”.

Credito foto di apertura: ufficio stampa marca Audi/VW Group Italia