Uno schema quasi “all’olandese” per la Mustang Mach-E GT

Ford cerca di farsi largo giocando a tutto campo col SUV sportivo elettrico: le performance per superare le rivali “storiche”, la rete di ricarica per rivaleggiare coi Supercharger

Si precisa l’attesa che riguarderà il modello Ford Mustang Mach-E più sfrontato: la versione GT da 342 kW (465 cavalli) e 830 Nm di coppia, che la casa dell’Ovale Blu spiega sarà disponibile in Europa da fine 2021. I prezzi non sono ancora definiti (quello americano partirà da $60.500, si è saputo al lancio mondiale) ma lo sono performance da record nel segmento dei SUV elettrici, come hanno sottolineato i vertici Ford a Rotterdam durante la presentazione europea.

Si tratta di un argomento che incuriosisce e che darà da scrivere alla stampa e da parlare agli appassionati. Da 0 a 100 km/h la Mustang Mach-E GT sarà in grado di sbrigarsela in 3,7 secondi, circa mezzo secondo meglio di quanto siano in grado di fare SUV sportivi spinti da celle come Jaguar I-Pace e Polestar 2.

E tuttavia questo primato appare già incerto: perché l’esordio europeo della pony-car elettrica a fine 2021 lascia credere che in quel periodo saranno uscite dalla Gigafactory Tesla del Brandeburgo anche i primi SUV Model Y. E la versione più sportiva viene accreditata di accelerazione sullo 0-100 km/h di 3,5″, da confermare.

La nota stampa Ford però mette già le mani avanti, annunciando che la Mustang Mach-E a trazione integrale standard con batteria a lunga autonomia sarà pronta per eguagliare in 5,1″ le prestazioni della Tesla Model Y Long Range (inoltre punterà su autonomia di 540 chilometri con ciclo WLTP). In breve: questo appare l’inizio e non la fine di una notizia.

In attesa di sapere quali performance consentiranno alla clientela di vantarsi quando si incontrerà a raduni o fiere, notiamo che Ford punta a togliere una preoccupazione agli automobilisti che ordineranno il SUV elettrico quest’anno e il prossimo: ben cinque anni di ricariche gratuite da ciascuna delle 155.000 colonnine che fanno parte della rete europea FordPass.

Ben sapendo che la clientela porterà volentieri la Mustang Mach-E GT (o le altre versioni) in autostrada, per ricaricare rapidamente la capacità netta delle celle di 88 kWh Ford offrirà gratuitamente anche un anno di ricariche ultra-rapide presso la rete Ionity, azienda di cui la divisione europea è socia, che consentiranno in dieci minuti di sosta di aggiungere 115 chilometri di percorrenza grazie al caricatore imbarcato da 150 kW.

Dal punto di vista delle dotazioni, oltre a ulteriori funzionalità ADAS e dell’infotainment di serie, sulla Mustang Mach-E GT la clientela troverà sedili e volante sportivi Ford Performance. Per agevolare la domanda di sollecitazioni dinamiche sarà prevista la sospensione MagneRide, nonché cerchi esclusivi da 20″, pinze freni rosso fuoco e un paio di colori di carrozzeria riservati a questa versione: blue Grabber e Cyber Orange.

Credito foto di apertura: ufficio stampa Ford Europe