Con Q4 Sportback E-tron Audi raddoppia i SUV elettrici per sfidare Tesla

Il settimo modello al 100% elettrico dei quattro anelli, precede una versione di produzione attesa nel 2021, quando affronterà un rivale diretto come Tesla Model Y

Considerato che di qui al 2025 arriveranno 20 modelli Audi con la presa, perché dovremmo interessarci particolarmente proprio a come sarà l’Audi Q4 Sportback E-tron, o al suo gemello (più SUV e meno coupé) già presentato al Salone Auto di Ginevra 2019?

Perché non tutti i modelli Audi saranno tanto strategici quanto questa versione più sportiva e più aerodinamica (Cx 0,26) del Q4 E-tron. Per il prezzo? Non solo, anche se Ingolstadt non ha menzionato i prezzi sappiamo già che il SUV elettrico basato sulla piattaforma elettrica modulare MEB sarà in vendita a circa €25.000/€30.000 in meno della prima full electric, la E-tron.

Il SUV costruito in Belgio sulla piattaforma flessibile MQB se la cava bene, almeno nei primi sei mesi del 2020, nel confronto con Tesla Model X sui mercati globali. Q4 Sportback E-Tron forse ancor più della versione di SUV già vista dovrà vedersela con Tesla Model 3 e soprattutto il recente SUV medio Model Y, da molti ritenuto il modello più importante della storia della casa californiana.

Insomma sarà un compito molto più arduo di quello che è toccato ad E-tron, quello che attenderà i nuovi prodotti della casa tedesca. Per essere competitiva contro la temibile concorrenza di Elon Musk, Audi si sta armando a dovere per assicurare tutte le opzioni alla clientela delle Q4 elettriche.

Il concept Q4 Sportback E-tron sembra prefigurare i gusti di chi vuole più sportività e linee più sexy (sì, abbiamo scelto il termine perché sappiamo quanto piaccia a Musk, che lo scrive S3XY…), mentre il concept del gemello Q4 E-tron si appellava a chi preferisce un profilo più basso.

Sotto il vestito, sotto la pelle di entrambe ci sarà una comunità di componenti appoggiati sopra il pianale MEB (i Q4 come la ID3 sono previsti per l’impianto electric-only di Zwickau).

Il che equivale a dire che anche la versione Sportback avrà una batteria con capacità di 82 kWh e 450 chilometri di autonomia con standard WLTP. La potenza massima prevista per la ricarica da colonnine DC sarà di 125 kW, il che consentirà di mettere l’80% dell’energia nelle celle in poco meno di mezz’ora.

Comune tra SUV e coupé anche la potenza di 225 kW (306 cavalli) che può spingere i SUV sullo 0-100 kmh in 6,3 secondi. Varianti a sola trazione posteriore della Sportback potranno superare i 500 chilometri di range WLTP.

Interni, infotainment con head-up display con realtà aumentata, meraviglie dell’illuminotecnica, cerchi da 22″ e altri gadget saranno comuni nelle due versioni. Dopo tutto già il solo montante D sembrerebbe già un fattore di differenziazione che basta a riconoscere al primo sguardo, facendo sembrare la Sportback più lunga, nonostante in realtà lo sia di appena 1 centimetro (e 1 centimetro più bassa, anche).

Non ci dilunghiamo troppo sugli interni perché l’Audi Q4 Sportback e-tron è un concept, ovvero all’80% o più simile alla versione di produzione, ma con la velocità con cui cambia la connettività schermi e cockpit sono le parti dell’auto più soggette a modifiche prima dell’uscita nelle concessionarie, ormai.

Credito foto di apertura: ufficio stampa marca Audi/VW Group Italia