Jaguar rinnova I-Pace migliorando ricarica e connettività

La clientela della casa britannica troverà il SUV sportivo elettrico dotato di caricatore imbarcato di serie da 11 kW; rinnovata anche l’interfaccia d’uso e il sistema di infotainment

A partire dal lancio che risale ormai al 2018, la Jaguar I-Pace nasceva con un caricatore imbarcato da 7 kW: da ora la clientela potrà contare di serie sull’unità tri-fase da 11 kW. Questo, precisa la nota stampa, vuol dire che collegata a un wallbox di identica potenza in un’ora attaccata alla presa la vettura del giaguaro potrà caricare quanto servirà a percorrere fino a 53 chilometri.

Come sanno bene tutti quelli che seguono con attenzione le auto elettriche, le prestazioni scenderanno lievemente nel caso di un più diffuso wallbox da 7 kW: a 35 chilometri. E tuttavia una carica completa che con l’impianto meno potente richiederà 12,75 ore, se si adeguerà la postazione domestica o aziendale a 11 kW avrebbe la durata accorciata a 8,6 ore, tempo che va valutato ricordando che la capacità della batteria del SUV sportivo elettrico costruito a Graz è generosa: 90 kWh.

Dimensioni che sono state scelte tenendo conto di un uso non esclusivamente cittadino ma anzi per viaggi di una certa entità. E sulle postazioni veloci o ultra-veloci delle autostrade, la clientela della I-Pace potrà contare su soste che in un quarto d’ora potranno caricare l’energia occorrente per 63 chilometri da prese 50 kW DC e 127 chilometri nello stesso periodo per chi troverà prese DC da 100 kW o superiori.

Sulla I-Pace la clientela si appresta a trovare anche una novità nell’interfaccia d’uso: il sistema di infotainment Pivi Pro che finora era stato riservato agli automobilisti che salgono a bordo del Land Rover Defender.

Combina un quadro strumenti digitale da 12,3″ con schermi touch da 10″ 3 5″. Il menu è nuovo rispetto a quello finora familiare, così come l’approccio alla navigazione che includerà aggiornamenti in diretta sulla situazione del traffico e il costante monitoraggio della rete di ricarica disponibile, inclusi stalli occupati, costi e tempi di ricarica.

Per gli esterni Jaguar ha previsto nuove opzioni nei colori di carrozzeria, inoltre i cerchi da 19″ al posto dei 18″ saranno standard su tutti i modelli della versione S. Tra le altre novità nuove opzioni nelle finiture cromoatiche della caratteristica griglia ed altri particolari della carrozzeria.

I guidatori delle I-Pace potranno contare su un nuovo e più sofisticato sistema di telecamere in grado di supervisionare i contorni dell’auto a 360 gradi, inoltre da ora avranno sedili anteriori riscaldati inclusi nella dotazione standard e il sistema di condizionamento ha fatto altri passi avanti con un sistema di filtraggio in grado di fermare anche il PM2.5, le sostanze più fini disperse in atmosfera note per creare o peggiorare problemi respiratori e cardio-vascolari.

Nel Regno Unito le I-Pace avranno installati modem con SIM e servizio dati 4G ed abbonamenti a Spotify, Deezer, Tunin oltre a mappe e aggiornamenti del traffico, utili specie se dovessero lasciare a casa il proprio smartphone… (credito foto: ufficio stampa Jaguar Land Rover).
Credito foto di apertura: ufficio stampa Jaguar Land Rover