Top3: Francia – auto elettriche più vendute – maggio 2020

1. Renault Zoe (1.165); 2. Peugeot E-208 (679); 3. Hyundai Kona (351)

Con la scia della crisi sanitaria sfalsata in Francia rispetto all’Italia e alla Spagna, i dati di maggio pubblicati da AVERE-France sulle vendite di veicoli elettrici ed ibrdi portano ancora le tracce dell’effetto pandemia, anche se rispetto al mese precedente indicano una lieve ripresa. Se aprile era stato catastrofico maggio, con solo dieci giorni colpiti da chiusura totale, riflette cifre di immatricolazioni negative ma non sconfortanti. Se in effetti il mercato del nuovo dei veicoli leggeri è stato nel complesso del 50% inferiore al corrispondente mese del 2019, il settore a zero o basse emissioni locali se l’è cavata meno sfavorevolmente. Le 4.111 consegne di auto elettriche pure hanno rappresentato una quota del 4,27% delle immatricolazioni totali, portando il totale dei primi cinque mesi del 2020 a 46.536 pezzi consegnati nell’Esagono, un 76% più dell’analogo periodo 2019.

Se il terremoto di aprile aveva anche comportato la fine dell’interminabile primato di vendite della regina di settore Renault Zoe, a maggio la vettura costruita a Flins si è ripresa lo scettro lasciando dietro la Peugeot E-208, con 1.165 immatricolazioni rispetto alle 679 unità della vettura del leone. A chiudere il podio la Hyundai Kona (351), mentre nella Top5 di maggio figuravano anche la citycar Citroën C-Zero (247) e Tesla Model 3 (219). Ridimensionata tra le elettriche pure, PSA si è presa la rivincita tra le ibride ricaricabili, un settore nel quale fa ormai concorrenza per ampiezza di offerta alle rivali tedesche. La più venduta in Francia è stata con 313 pezzi consegnati DS7 Crossback E-Tense, davanti alla Peugeot 3008 arrivata a 297 unità e alla Mercedes GLC (263). Le ibride ricaricabili in Francia si sono accaparrate una quota di vendite mensili del 3,17%, totalizzando 3.056 immatricolazioni. Sono segnali di vivacità di un settore in costante crescita, nel quale i francesi non tolgono la palma di primo mercato d’Europa alla Germania ma ne sono distanti assai meno di quanto non siamo in Italia, dove a maggio di ibride ricaricabili ne sono state consegnate 1.176.

FONTE DATI: AVERE-France