In America auto e SUV elettrici dell’Ovale Blu troveranno pronta FordPass Charging Network

Ford fa sospirare il lancio del SUV elettrico ispirato alla Mustang, ma appare già solida l’infrastruttura su cui potrà contare la clientela: i partner sono Amazon, Shell e … Volkswagen

Il fatto che Ford non sia oggi il primo marchio che viene in mente quando si tratta di auto elettriche, non significa che la casa di Dearborn non si stia preparando alla transizione a questo tipo di propulsione. Incluso l’aspetto essenziale della ricarica: uno di quelli che più suscitano perplessità e timori tra la potenziale clientela.

Oggi Ford ha annunciato che offrirà al pubblico nord-americano la possibilità di scegliere dove rifornire di energia le celle delle proprie batterie dalla più grande rete degli Stati Uniti, il che significa più grande anche della rete di Supercharger Tesla, secondo la casa del Michigan.

Peraltro al contrario della società di Elon Musl Ford non ha in mente di fare da sola nel settore. Si è appoggiata ad aziende che operano nel settore come Greenlots ed Electrify America, per inserirle in un sistema accessibile via app che si chiamerà FordPass Charging Network.

Non dovrebbe troppo sorprendere che la casa dell’Ovale Blu si appoggi ad Electrify America: questa è controllata da Volkswagen, che è diventata partner degli americani per un ventaglio di nuove attività, inclusa la produzione futura di un modello elettrico per il mercato europeo basato sulla piattaforma modulare MEB dei tedeschi.

Ogni volta che la clientela americana avrà bisogno di ricaricare potrà avere un quadro chiaro dell’offerta della rete o dallo schermo dei suoi veicoli o dalla app FordPass. Un passo avanti che anticipa l’uscita già più volte ribadita di un SUV sportivo spinto da una batteria di trazione ispirato alla pony car Mustang, che sarà la prima Ford tutta progettata e prodotta per muoversi a zero emissioni locali.

La rete di ricarica collegata all’app FordPass comprenderà 12.000 postazioni per un totale attuale di 35.000 prese negli Stati Uniti (e in parti del Canada). Secondo calcoli recenti Tesla dispone di 4.375 postazioni di ricarica pubbliche con circa 15.000 colonnine.

L’app Fordpass, riservata ai clienti della casa americana, consentirà loro di effettuare i pagamenti direttamente dal telefono senza dover scaricare le singole app di un gran numero di società che erogano energia dalle colonnine. Ad occuparsi del software che verrà integrato nella app Ford è Greenlots.

Se proprio questa società, controllata da Shell, ed Electrify America saranno i punti di appoggio degli automobilisti FordPass Charging Network delle future Ford elettriche sulle lunghe percorrenze, specie per chi avrà bisogno di ricariche veloci in corrente continua, Ford ha scelto un altro partner per la ricarica domestica.

Sarà la rete di Amazon Home Services ad occuparsi di installare la maggior parte dei wallbox Ford Connected Charge Station che l’azienda proporrà, come ormai fanno tutti i gruppi auto ultimi della lista VW ed Honda, alla clientela, oppure in alternativa ad adeguare la rete domestica per la ricarica da prese convenzionali.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Ford Motor Co.