Dal 2025 solo veicoli elettrici nella flotta del servizio metropolitano di ride sharing ViaVan

La joint venture di Mercedes-Benz e della startup Via a Berlino avrà solo furgoni elettrici per BerlKönig, servizio avviato con l’agenzia del trasporto pubblico locale BVG

Il servizio di trasporto pubblico on demand ViaVan (una joint venture in cui hanno spazio  Mercedes-Benz Vans e la startup Via) progetta di convertire tutta la sua flotta in versioni elettriche dei furgoni con la stella a tre punte entro il 2025. Ma Berlino farà da battistrada spostandosi verso le versioni a zero emissioni locali già entro fine 2020.

ViaVan aveva iniziato a muovere i primi passi ad Amsterdam ed attualmente è attiva anche a Londra e nella zona industriale e commerciale dell’agglomerato di Milton Keynes. A Berlino, a conferma della tendenza dei gruppi tedeschi ed europei dell’auto di collaborare con le istituzioni locali piuttosto che confrontarcisi, ViaVan collabora con l’agenzia di trasporto locale BVG ed il servizio ha preso il nome di BerlKönig. Il progetto iniziale prevedeva una flotta di 300 furgoni.

La quota di furgoni elettrici ha già sforato la quota del 50% e come ricorda la nota ufficiale Daimler fin dall’inizio ci sono stati veicoli elettrici nella flotta (Classe B250e) della joint venture, anche se all’inizio erano preponderanti le versioni diesel di Classe V e Vito. Ma nel servizio on demand che è in piedi dall’autunno del 2018 man mano la propulsione sta cambiando.

I 700.000 passeggeri che hanno già fatto uso del servizio, stanno ormai scoprendo che le corse sempre più spesso sono silenziose: grazie all’inserimento nella flotta di 19 nuovi eVito Tourer. Quelli destinati alle operazioni di BerlKönig sono stati tra i primissimi furgoni elettrici Mercedes-Benz ad affrontare l’impiego in condizioni reali, trasportando fino a 8 passeggeri.

Gli eVito Tourer hanno batteria con capacità di 41 kWh che si traducono in autonomia che oscilla tra i 156 ed i 186 chilometri, secondo il passo (5,140 metri o 5,370) e il peso dell’allestimento selezionato. A far ad essi compagnia nelle flotte ViaVan, per le quali non è ancora chiaro quali altre città potranno disporre del servizio, entro l’anno dovrebbero apparire gli eSprinter, mentre in funzione dell’ingresso sul mercato a seguire il lancio della versione stradale al Salone Auto di Francoforte potrebbero apparire anche i nuovi EQV.

Non sarà l’unica preoccupazione dei partner che hanno deciso di avere solo furgoni elettrici per BerlKönig, tuttavia la crescita costante di veicoli elettrici nelle flotte, specie metropolitane, dei servizi di car e ride sharing può anche essere un piccolo contributo al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 che incombono su tutti i gruppi auto. Sempre più frequentemente ogni volta che appare notizia di novità legate alla mobilità, l’ingresso di nuovi modelli elettrici ne fa inevitabilmente parte.


Credito foto di apertura: ufficio stampa Daimler AG