Al via dal 2020 il consorzio European Battery Union: vuole far decollare la ricerca sulle batterie

C’è un vento del nord delle batterie? Sono il gruppo Volkswagen e la svedese Northvolt i primi membri a venire allo scoperto col nuovo consorzio che punta a recuperare il gap con l’Asia

A partire dall’inizio del 2020 si metterà in moto il consorzio EBU (European Battery Union) con l’obiettivo di ampliare la ricerca e le competenze sulla produzione di celle per batterie a 360°: dalla selezione e scelta delle materie prime alla tecnologia delle celle fino al fine vita dei componenti, che dovrà includere il riciclo dei materiali.

Al consorzio, che mira a ridurre rapidamente il divario coi produttori asiatici oggi dominanti, aderiranno membri industriali e scientifici di sette paesi del Vecchio Continente, e nella nota stampa i primi due a rivelarsi come partner dell’iniziativa sono Volkswagen (non molto tempo fa refrattaria all’impegno nelle batterie ma divenuta proattiva sotto la direzione di Herbert Diess) e Northvolt: la startup svedese che ambisce a realizzare le batterie più verdi e di alta qualità in commercio.

Il consorzio sarebbe tra la trentina di entità che hanno sottoposto richieste al ministero tedesco dell’Economia di avere accesso a una parte del miliardo di euro ed oltre di sussidi federali stanziati per chi condurrà ricerca e sviluppo sulle batterie.

Questo settore, dietro al recente energico impulso di governi quali quelli tedesco e francese, è tra i casi di attività considerate strategiche, per i quali sono previste a livello comunitario deroghe al divieto agli aiuti di stato.

Nel novero di richieste avrebbero chiesto fondi per lo sviluppo altri grandi gruppi quali BMW, BASF e Varta. Northvolt che entro il 2023 prevede di completare la sua Gigafactory da 32 GWh di capacità produttiva nel nord della Svezia, ha prima dell’ingresso nel consorzio European Battery Union aveva stipulato accordi di programma con numerosi partner industriali, tra i quali anche BMW e Scania (che fa parte del gruppo Volkswagen).


Credito foto di apertura: sito web Northvolt AB