Jaguar Land Rover accende le luci per dare fiducia al pubblico verso i robotaxi

Buon vicinato tra pedoni e veicoli autonomi: per uno dei progetti di UK Autodrive  gli ingegneri JLR dotano robotaxi di un sistema che proietta fasci di luce sulla strada per indicare il percorso

Jaguar Land Rover continua a sviluppare i suoi progetti nel settore della guida automatica: il gruppo britannico ha messo a punto un dispositivo che proietta la direzione del moto del veicolo autonomo sulla strada. L’idea è di comunicare quello che il mezzo sta per fare limitando al minimo i rischi di incertezza e alleviando le preoccupazioni di chi sta intorno a veicoli ad elevata autonomia.

I fasci proiettati sull’asfalto sono già stati provati su piccoli robotaxi e fanno ricorso ad una serie di fasci con spaziature regolabili. Per suggerire comportamenti prevedibili, gli spazi tra i fasci si abbreviano quando il mezzo sta per frenare e si allargano quando il mezzo accelera, con un effetto fisarmonica che è familiare nell’esperienza di chi vede passare il veicolo. Quando ci si avvicina ad una curva, le barre si allargano sul lato destro o quello sinistro per indicare da che parte avverrà la sterzata.

Creare familiarità e fiducia nel pubblico che si trova ad interagire con mezzi a guida automatica o a elevata automazione è una preoccupazione da cui sono scaturite una varietà di soluzioni alternative, come quella a cui JLR lavora nell’ambito del progetto britannico UK Autodrive e che coinvolge vari aspetti della guida autonoma.

In Texas la startup Drive.ai sta lavorando per aumentare le opportunità di chiarire il modus operandi dei suoi robotaxi attualmente in fase di sperimentazione alla periferia di Dallas: riconoscibilissimi nel loro colore arancione, ma anche dotati di pannelli esterni che comunicano attività e “comportamenti” in corso o imminenti.

Nell’ambito dello stesso progetto UK Autodrive nel 2018 aveva presentato un altro drone su ruote che era dotato di occhi virtuali per segnalare ai pedoni che la loro presenza presso strisce pedonali era stata registrata e che potevano quindi attraversare in tutta sicurezza.

La tecnologia dei fasci proiettati sulla strada è stata messa alla prova in un centro prove appositamente attrezzato a Coventry, e qui gli specialisti Jaguar Land Rover hanno verificato con quanta fiducia pedoni interagiscano con veicoli autonomi con e senza i dispositivi sperimentali montati.


credito foto di apertura: ufficio stampa Jaguar Land Rover