Questo è l’aspetto della quarta generazione fuel cell Hyundai

Le batterie hanno il 30% di densità in più di quelle dell’attuale ix35 e sono in grado di spingere l’auto per 800 chilometri.

Hyundai al salone di Ginevra 2017 si è distinta per la conferenza stampa più mattiniera della rassegna svizzera. Ma valeva la pena di andare a fare colazione allo stand coreano perché lì è stato presentato il prototipo che anticipa la prossima generazione di veicoli fuel cell: si chiama FE Concept. E, malgrado quello che ne pensa Elon Musk, Hyundai, proprio come i marchi giapponesi, nelle possibilità di sviluppo della mobilità a idrogeno continua a credere, eccome.

Per due decenni Hyundai ha lavorato per consolidare un ruolo di preminenza nello sviluppo di vetture a idrogeno. Ha anche preso parte da protagonista all’Hydrogen Council al Davos World Economic Forum a inizio del 2017: un’iniziativa globale volta a promuovere lo sviluppo e la commercializzazione di veicoli fuel cell come alternativa a quelli a combustibile fossile. Hyundai ix35 Fuel Cell (Tucson il nome in molti mercati) nel 2013 è diventata la prima auto a celle a combustibile prodotta in serie ed è attualmente in vendita in 17 paesi.

Con FE Concept Hyundai dimostra ancora una volta il suo impegno nello sviluppo di veicoli eco-friendly: il prototipo è infatti parte del progetto che vedrà arrivare altri 14 modelli a basso impatto ambientale entro il 2020. Spronati dalla crescente domanda di vetture efficienti ed ecologiche, il programma prosegue sull’esempio di successo di IONIQ, prima auto di serie al mondo che consente di scegliere fra tre differenti motorizzazioni (Hybrid, Electric e Plug-in) per lo stesso modello e con la stessa carrozzeria.

Le forme fluide di FE Concept si ispirano ai movimenti della natura e di quell’acqua che costituisce l’unica emissione dell’auto. Il design è incentrato su linee funzionali che le conferiscono uno stile minimalista in cui sono confluiti anche particolari aerodinamici come lo  spoiler posteriore e le prese d’aria integrate che garantiscono un’elevata efficienza aerodinamica.

Il nome del prototipo – FE Concept – deriva da “Future Eco” ed enfatizza la presenza di tecnologie innovative che sono complementari al DNA eco-friendly del veicolo. Una delle tante caratteristiche degne di nota della concept è l’umidificatore, che ricicla l’acqua derivata dal processo di produzione di energia pulita a partire dall’idrogeno per creare un’ambiente interno ancora più confortevole.

La tecnologia presente su FE Concept, che costituisce la quarta generazione di veicoli a idrogeno, messa a confronto con l’attuale sistema presente su Tucson/ix35 Fuel Cell produce numeri interessanti. La nuova tecnologia è più leggera del 20% e garantisce un’efficienza del 10% migliore.

Inoltre la potenza delle batterie è aumentata del 30%, offrendo così maggiore autonomia. L’autonomia dichiarata per il concept è di oltre 800 chilometri, una distanza significativa ma come riconosce la stessa casa coreana anche necessaria in un quadro attuale in cui l’infrastruttura di stazioni di rifornimento è ancor poco capillare.

Alcuni elementi di FE Concept – fra cui le innovative tecnologie di guida assistita Hyundai Smart Sense – influenzeranno anche il nuovo SUV alimentato a celle a combustibile, il cui lancio è previsto per il 2018, e una gamma completa di vetture alimentate a idrogeno.

hyundai-fe-fuel-cell-concept-2017-interior-05-1610


Credito foto di apertura: sito ufficio stampa Hyundai